Poesia cipriota contemporanea: Mehmet Yashin

Antonio Blunda

Mehmet Yashin, nato a Nicosia, Cipro nel 1958 e considerato uno dei maggiori poeti di lingua turca della sua generazione, proviene da una famiglia di commercianti cipriota, duramente colpita dai conflitti che hanno insanguinato la storia dell’isola.

Durante i fatti del Natale 1963, numerosi membri della sua famiglia furono uccisi, deportati o dichiarati dispersi.

Ha studiato scienze politiche, storia e letteratura nelle Università di Ankara, Istanbul, Atene, Birmingham e del Middlesex.

La sua prima raccolta (titolo francese “Soldat mort mon amour”) è dedicata “a tutte le vittime delle guerre di Cipro”. Quest’opera, pubblicata nel 1984 e pluripremiata (Premio di poesia dell’Accademia turca, Premio di poesia “A. Kadir”), è stata bandita nel 1986 dal regime militare. Yashin, espulso dal paese, ha potuto farvi ritorno solo nel 1993.

L’antologia “Constantinople n’attend plus personne”, tradotta da Alain Mascarou per i tipi di “Bleu Autour”, raccoglie una selezione delle poesie e dei saggi…

View original post 428 more words

Advertisements

Leave a comment

Filed under Senza categoria

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s